Investire sulle borse asiatiche con gli ETF

Investire sulle borse asiatiche con gli ETF

Vi sono su borsa italiana circa 20 ETF per investire sulle borse asiatiche nel complesso, o più in generale sulle borse dell’area Asia/Pacifico. Una scelta generalista di questo tipo non è da escludere a priori, nel caso si voglia inserire nel proprio portafoglio ETF una quota dei promettenti paesi asiatici.

La scelta di investire su singoli paesi è anche possibile con specifici ETF, ma richiede una gestione del portafoglio più accorta, in quanto la volatilità del singolo paese può essere ben più ampia di un indice più generale. Senza dimenticare il fattore valuta, che sul singolo paese può avere un impatto decisivo sul buon esito dell’investimento.

borse asiatiche

 

ETF Borse asiatiche (area)

Qui di seguito una selezione di ETF per investire sui macro indici di area. Generalmente il Giappone è escluso dalla maggior parte di questi ETF. Una scelta che ha radici storiche in quanto per molti anni gli indici giapponesi hanno decisamente sottoperformato, ed il paese è stato spesso “escluso” da molti ETF  che coprono l’area. Vi è tuttavia una eccezione che vi segnalo, e non da escludere che nuovi strumenti possano essere immessi sul mercato da qualche ETF provider.

 

SPDR Pan Asian dividend aristoctats

COD: PADV | ISIN: IE00B9KNR336

ETF che raccoglie 65 titoli dell’intera area Asia-Pacifico (Giappone incluso), selezionati tra quelli ad alto dividendo. In termini di pesi vi è proprio il  Giappone il paese principale con il 30%, poi Cina e Australia (19%), Hong Kong (12%). Con pesi sotto al 5% altri paesi tra cui India, Indonesia, Taiwan Malesia, ecc. Distribuisce dividendi semestrali.

 

DBX MSCI Asia Ex Japan

COD: XAXJ | ISIN: IE00B9KNR336

ETF specializzato sulle borse asiatiche, con l’esclusione del Giappone. Cina quindi il paese principale (27%), poi Corea, Hong Kong e Taiwan, con quote attorno al 15% ciascuna. India al 10% e poi gli asiatici “minori” (Malesia, Thailandia, Indonesia). ETF che reinveste i dividendi, non stacca quindi cedole.

 

Ishares MSCI EM Market Asia

COD: CSEMAS | ISIN: IE00B5L8K969

Raccoglie oltre 500 partecipazioni di titoli azionari asiatici, con l’esclusione del Giappone. Cina con il peso maggiore (40%), poi Corea (20%), Taiwan (17%), India (12%). Seguono gli asiatici minori. Questo ETF non distribuisce dividendi, che vengono reinvestiti.

 

Ishares MSCI Pacific ex Japan

COD: CSPXJ | ISIN: IE00B52MJY50

ETF che si concentra maggiormente sull’area del Pacifico, con circa 150 partecipazioni azionarie. Quindi Australia con il peso maggiore (60%), poi Hong Kong (30%). Pesi residuali per Singapore e Nuova Zelanda. Questo ETF non distribuisce dividendi, che vengono reinvestiti.

 

 

ETF Borse asiatiche (singoli paesi)

Una veloce lista di alcuni ETF selezionati per investire sui singoli paesi dell’area. L’elenco non è esaustivo, ma comprende gli strumenti generalmente più utilizzati su Borsa italiana. L’ETF sul Giappone può essere utilizzato per integrare in quota parte un investimento su uno degli strumenti sopra che escludono questo paese.

etf borse asiatiche

Contattami per ulteriori informazioni su questi strumenti.

 

Vuoi ricevere informazioni e strategie per investire sui mercati con gli ETF? registrati gratuitamente alla newsletter Onehourtrading

Ricevi la newsletter Onehourtrading
Accetto i termini sulla gestione della Privacy e Condizioni